Gli Errori che un Comico NON dovrebbe fare

postato in: Come Diventare Attori di Successo | 0

Finora abbiamo parlato di come intraprendere questa carriera, ma adesso è necessario specificare alcune cadute di stile che dovete assolutamente evitare.

Nella costruzione di uno sketch comico, oltre al rispetto della proprietà intellettuale altrui, è necessario focalizzarsi su un’ulteriore dimensione: la universalità. Quando prendete ispirazione dalle vostre esperienze personali, ricordate che il pubblico è variegato e non ha le stesse esperienze o conoscenza degli eventi che state narrando. Quindi, è fondamentale lavorare sul materiale personale in modo che possa essere apprezzato da un pubblico più ampio.

Considerate le dinamiche comuni a molte persone. Ad esempio, anziché raccontare un aneddoto specifico che è accaduto a voi o in famiglia, potreste usare quell’evento come spunto per parlare di situazioni familiari in generale, che la maggior parte del pubblico può riconoscere e cui può identificarsi.

La comicità si nutre di esagerazioni, stereotipi e paradossi. Potete prendere un granello di verità dalla vostra vita ed amplificarlo, spingendolo fino al limite del ridicolo. Tuttavia, fate attenzione a non oltrepassare quel limite sottile che trasforma la satira in cattivo gusto.

Cercate sempre di rispondere alla domanda: “Il mio pubblico si riconoscerà in questa situazione?” Se la risposta è positiva, avrete maggiori probabilità di coinvolgere e divertire.

Infine, è importante la pratica e la sperimentazione. Prova i tuoi sketch davanti a un pubblico eterogeneo e sii ricettivo al loro feedback. Ciò ti aiuterà a raffinare il tuo materiale e a sviluppare uno stile che sia non solo unico, ma anche ampiamente apprezzato. Solo attraverso questo processo potrete veramente brillare nel vasto universo della comicità.

Un altro consiglio, è di non ridere alle vostre battute durante l’esibizione sul palco. Può capitare che vi scappi una sghignazzata (non preoccupatevi), ma la risata spetta al pubblico.

Evitate la volgarità fine a se stessa. Gli spettatori non apprezzano il cattivo gusto (non tutti almeno), quindi è meglio avere una solida esperienza alle spalle prima di provare a superare questo limite.

Allo stesso tempo, fate attenzione ad una differenza sostanziale che potreste avere la tentazione di non vedere, presi dall’entusiasmo di ottenere una reazione dal pubblico: divertire e sconvolgere sono due cose diverse e, come comici, voi puntate alla prima, non alla seconda.

Infine, ricordatevi che la strada per diventare un comico non è facile. Dovete avere il coraggio di salire sul palco ed esibirvi per far ridere le persone. Forse non accadrà sempre e, come in tutte le cose, c’è il rischio di fallire. Non dovete viverlo come una sconfitta, ma come un modo per imparare e capire cosa dovete migliorare.

Se è necessario, modificate i vostri testi e le vostre performance e riprovate!